Il giro del mondo in 80 giorni

Il giro del mondo in 80 giorni - Jules Verne, Matteo Piana

"Girare il mondo è una sfida e l'occasione per fare esperienza, scoprire altre usanze, crescere un po' di più. Comincia con Il giro del mondo in 80 giorni, cara lettrice, caro lettore. E non smettere più di viaggiare con la mente, con il cuore, e qualche volta anche con la valigia in mano."
cit. Anna Lavatelli

 

 

Il giro del mondo in 80 giorni è un classico che consiglio a tutti di leggere. Ambientato nell'800, l'epoca delle grandi esplorazioni, ci fa scoprire civiltà e usanze negli altri continenti.

Verne fa una critica alla società di quel tempo così abitudinaria e poco propensa ad allontanarsi dal proprio paese e dalle proprie idee, una civiltà dove le persone non si scompongono mai, non sono mai in ritardo, e non fanno mai qualcosa senza un buon motivo.

In Phileas Fogg vediamo il perfetto modello di gentiluomo londinese portato all'esagerazione.
Una persona estremamente abitudinaria i cui unici luoghi a lui conosciuti sono la sua casa ed il Reform Club, un club per gentiluomini situato a sud di Pall Mall dove passa la maggior parte del tempo. Un uomo freddo e di poche parole, dal carattere eccentrico e fermamente impassibile di fronte agli ostacoli e alle difficoltà che gli si frappongono lungo la via. E ve ne saranno tante…

Un racconto di un uomo coraggioso pronto a mettere in gioco tutto per i suoi principi e stravolgere la sua vita.
Un libro che ho amato dal primo momento e che mi ha tenuto con il fiato sospeso per tutto il tempo, divorandolo in pochissimo tempo.